Rifiorire …la mostra

Dal 12 Giugno al 4 Luglio

Villa Fumagalli – Frascoli

Laveno Mombello

Rifiorire è il titolo della mostra personale dell’artista contemporaneo Gianluca Corona, nata dalla collaborazione con la Salamon Fine Art Gallery, importante galleria d’Arte Contemporanea di Milano. Corona è un pittore lombardo, produttivo, selettivo e di talento che ha già lasciato un segno nell’arte figurativa italiana; egli predilige il genere del ritratto e della natura morta, quest’ultima considerata di nicchia fino a pochi anni fa. Le nature morte di Corona sono fondamentalmente classiche nella composizione e nella tecnica pittorica ma al tempo stesso sono profondamente contemporanee, nella vitalità, nella sensibilità, nella plasticità, nello sguardo, nella luce. Egli ricrea frutti, ortaggi, fiori e foglie, formaggi e pane, ad altissima definizione in atmosfere senza tempo, con una perizia tecnico-artistica che non ha eguali in Italia. Quando le si guarda, le sue corolle, la buccia dei suoi frutti, la pasta dei suoi formaggi, sembrano tridimensionali e non è difficile immaginarne l’intenso profumo. Sono soggetti vivi, per nulla inanimati.

Quello che la mostra si propone di fare è un grande volo rasente tre campi che solo in apparenza appaiono distanti mille miglia l’uno dall’altro: la musica, la pittura e la botanica, materie sorelle, figlie del più ampio universo dell’Arte.

Corona ha infatti lo spirito libero di un musicista solista, e l’assennata cura del botanico. Come un compositore sulle linee del pentagramma, cosi Corona dispone petali, frutti, conchiglie sul piano, ricercando l’armonia perfetta. Come un botanico egli coltiva le proprie capacità, con lo studio e la pratica continue.

Davanti ad un pittore, un musicista, un amante dei fiori, lo sforzo richiesto a chi guarda è sempre quello di andare oltre l’apparente freddezza del professionista e vedere ciò che viene nascosto: la passione, la commozione, l’accorato racconto, la tattile simbiosi.

È questo che nella mostra (e ad ogni concerto della VII rassegnadel Festival Il Lago Cromatico) si chiede di fare allo spettatore: cercare la persona dietro l’artista, guardare il suo talento, fare propria la sua vitalità, coltivare la speranza.

In una parola: rifiorire.

La mostra sarà aperta al pubblico ad ingresso gratuito fino al 4 Luglio.

Orari: giovedì – venerdì – sabato: 15:00 – 20:00

domenica 10:00 – 13:00; 15:00 – 20:00

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su EVENTBRITE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *